LA SCUOLA NON PUÒ TORNARE A ESSERE QUELLA DI PRIMA
http://giannioliva.it/wp-content/uploads/2020/06/12695351_2400_edit.mp4
Il Messaggero: Libro contro libro

(utilizza i comandi in fondo per navigare nell’ articolo, altrimenti clicca qui)

LA MATURITÀ CON L’ANSIA MA SENZA FESTA

LA STAMPA 16 giugno 2020: la Maturità ai tempi del COVID

10 giugno 1940: PERCHE’ IL DUCE CI MANDO’ IN GUERRA

Ospite di Bruno Vespa a Porta a Porta in occasione dell’anniversario degli 80 anni dalla dichiarazione di guerra di Benito Mussolini

“Lo scontro rapido? Era una illusione, l’esercito inadeguato”

Il 10 giugno 1940, ottant’anni fa, Benito Mussolini scaraventava l’Italia nel Secondo conflitto mondiale. Il Paese militarmente impreparato pagò molto caro quell’azzardo. Nell’intervista pubblicata da “il Giornale” del 10 giugno 2020 racconto i mesi del conflitto:“Eravamo una nazione militarizzata ma solo sulla carta”.